Mondi distopici e dove trovarli

In questo secondo appuntamento della rubrica Mondi distopici e dove trovarli si affronterà un tema principale e fondativo nella complessità delle visioni distopiche del mondo: il corpo.

Se nel primo appuntamento abbiamo affrontato il tema della riproduzione, forse è necessario fare un passo indietro e snocciolare le questioni che sono legate alla corporalità – o alle forme della corporalità –  che si potranno assumere in un ideale mondo futuro.

Continua a leggere “Mondi distopici e dove trovarli”

Annunci

Il Sottodiciotto Film Festival & Campus e la cultura hip hop

Si inaugura Venerdì 16 Marzo la diciannovesima edizione del Sottodiciotto Film Festival & Campusche vedrà come protagonista l’hip hop. Oltre alla ricca programmazione dedicata alle scuole, quest’anno il Festival si tinge di colori nuovi con il focus HIP HOP DROPS dedicato al mondo hip hop in tutte le sue declinazioni: dalla musica alla moda, fino ad arrivare alla street art con performance live.  Continua a leggere “Il Sottodiciotto Film Festival & Campus e la cultura hip hop”

Il Sottodiciotto Film Festival & Campus si presenta

Questa mattina si è tenuta la conferenza stampa del Sottodiciotto Film Festival &Campus, all’interno della quale sono state svelate molteplici interessanti notizie sulla programmazione e sugli ospiti del festival.  Dopo i ringraziamenti del Coordinatore Generale di Aiace Torino Enrico Verra,  il Direttore del Festival Steve Della Casa ha introdotto coloro i quali si sono occupati delle diverse sezioni che compongono il Festival, sottolineando un simbolico e doveroso passaggio di testimone alle nuove generazioni. Continua a leggere “Il Sottodiciotto Film Festival & Campus si presenta”

Mondi distopici e dove trovarli

Mondi distopici e dove trovarli è il nome della rubrica dedicata all’analisi dei mondi distopici che conosciamo attraverso le diverse rappresentazioni cinematografiche che sono state prodotte negli anni. L’analisi verrà svolta intorno a tematiche generali che ritornano nonostante la diversa regia, e che accomunano le diverse rappresentazioni utopiche di questi mondi. Alcuni dei temi più sviluppati, come la costruzione di rapporti interpersonali tra gli individui, il cambiamento del sistema politico e sociale, lo sviluppo delle nuove tecnologie e l’architettura avanguardista, verranno analizzati nei suoi aspetti più profondi, partendo dalla particolare visione distopica del regista.

Continua a leggere “Mondi distopici e dove trovarli”

TFF35: Zombie e redenzione nella 35esima edizione

After Hours è la sezione, all’interno della 35esima edizione del Torino Film Festival, che potremmo definire di genere, horror ma anche splatter,  con film che farebbero invidia a Quentin Tarantino. Il primo da nominare è Les Affamés di Robin Aubert. Il film è costruito attorno ad una trama classica sull’apocalisse zombie: personaggi con un passato poco caratterizzato che fuggono da una cittadina, in questo caso canadese. Il contagio avviene sempre tramite un morso, ma si manifesta come una malattia: dopo qualche giorno di incubazione infatti, il contagiato comincia ad avvertire mal di testa e nausea e solo dopo qualche altro giorno di agonia si paleserà l’infezione.

Continua a leggere “TFF35: Zombie e redenzione nella 35esima edizione”

TFF5: Luoghi e memoria in ONDE

Il filo rosso che lega alcuni dei film della sezione Onde della 35esima edizione del Torino Film Festival è la coscienza che si ha di sé in quanto individui e quella che costruiamo con i luoghi che ci appartengono. I protagonisti di questi film sentono il peso della consapevolezza del sé e quella di appartenere ad un mondo che – però –  non li rispecchia veramente; l’unico modo per affrontare la realtà è quello di aggrapparsi ai ricordi personali e alla memoria collettiva del passato.

Continua a leggere “TFF5: Luoghi e memoria in ONDE”

La vittoria è secondaria, quel che conta è la gioia

Durante la terza edizione del BIFF – ovvero il British and Irish Film Festival – è stato proiettato in lingua originale, l’anteprima italiana di Shooting for Socrates. La proiezione è stata preceduta da un’ introduzione del regista stesso che raccontava della nascita del progetto del film e soprattutto di come è nata l’adorazione per Socrates, giocatore del Brasile. Continua a leggere “La vittoria è secondaria, quel che conta è la gioia”