SEEYOUSOUND – INTERVISTA A VIOLA SARTORETTO

Cristian Vincis per il Blog di Aiace Torino intervista l’attrice Viola Sartoretto, ospite di Seeyousound 2017.

Annunci

SEEYOUSOUND – SHU-DE!, il documentario dove la musica è poesia in immagini

di Camilla Lasiu

Presentato nella sezione Trans-Global Express del SeeyouSound International Music Film Festival, Shu-De! è un documentario lirico e sensoriale in cui le note vocali del beatbox si intrecciano al canto armonico tradizionale della Repubblica di Tuva. Un incontro che offre allo spettatore un viaggio musicale attraverso l’addestramento vocale di Shodekeh (beatbox di Baltimora) in vista del Festival Dembildey di Tuva. Continua a leggere “SEEYOUSOUND – SHU-DE!, il documentario dove la musica è poesia in immagini”

I Nikon Panel di Seeyousound International Music Film Festival

di Camilla Lasiu

Nelle giornate di lunedì 30 e martedì 31 gennaio si sono tenuti i due incontri dedicati al reportage fotografico e all’importanza della creatività del linguaggio in esso racchiuso, che ha accompagnato negli anni la scoperta di nuove possibilità di spettacolo riscontrabili oggi nel videoclip musicale. Continua a leggere “I Nikon Panel di Seeyousound International Music Film Festival”

WERNER HERZOG E LA GRANDE ESTASI MUSICALE DI NOSFERATU

di Alessandro Amato

In un recente libro-intervista a cura di Paul Cronin, Werner Herzog ha affermato: «Molti trovano strano che la musica possa essere l’influenza principale di un regista, eppure a me sembra abbastanza naturale». Non si parla specificatamente di Nosferatu. Il principe della notte (1979), ma è evidente che il discorso può adattarvisi senza troppe forzature. Ricca e composita è infatti la partitura di quel film, tanto da poterla rapidamente analizzare nelle sue componenti con vantaggio. Continua a leggere “WERNER HERZOG E LA GRANDE ESTASI MUSICALE DI NOSFERATU”

5 FILM PER SEEYOUSOUND/5

Che dire ancora di originale su The Blues Brothers di John Landis? Impossibile trovare una chiave di lettura sul film che non sia stata sviscerata, una scena che non sia stata mandata a memoria dai suoi milioni di fan (in termini di cinema e musica ho scelto quella sopra, con due giganti con John Lee Hooker e Aretha Franklin), un ricordo che non sia stato legato al suo sfortunato cast (se ormai forse il dolore si è affievolito per la scomparsa di John Belushi, ancora troppo fresco è quello per Carrie Fisher: lunga vita – almeno – a Dan Aykroyd!). Quindi, nessuna spiegazione particolare: celebriamo i fratelli Elwood e Jake, e riguardiamo questo film ogni volta che ci è possibile!