Tra pellicce di volpi e corpi scannati, fiera delinque la donna

di Alessandro Arpa

Una delle pratiche più diffuse, a cui ricorre molto cinema documentaristico, è quella di condurre una meticolosa ricerca storica rispolverando tonnellate di materiali d’archivio, che siano stralci di giornale o documenti visivi. Ma si corre sempre un rischio quando si tenta di setacciare i ricordi o di tracciare percorsi nella memoria. Nella rievocazione si nasconde la sindrome del contaminatore. E nel cinema, il contagio e la prolificazione del morbo sono facilitati sia dagli slanci estetici del regista sia dalle scelte di montaggio. Ciò non avviene in Le scandalose. Women in crime di Gianfranco Giagni, un documentario atipico in cui si ripercorre lo sviluppo della società italiana dal dopoguerra fino agli anni Settanta attraverso il racconto di alcuni delitti commessi da donne. Continua a leggere “Tra pellicce di volpi e corpi scannati, fiera delinque la donna”

Annunci

Blade Runner 2049. Nel 2017 (ri)vedremo cose che voi umani non potete immaginarvi

cattura2-png-8b223abdb1a40396f28d6fc52baec9fc9

di Matteo Merlano

Il 19 dicembre 2016 è una data che gli appassionati di fantascienza non dimenticheranno facilmente. È stato rilasciato infatti il primo teaser trailer di uno dei sequel che più hanno fatto discutere e hanno diviso. Il seguito del cult immortale Blade Runner uscirà il 6 Ottobre 2017 e già si è in trepidazione. Perché? Beh, date un’occhiata al trailer.

Continua a leggere “Blade Runner 2049. Nel 2017 (ri)vedremo cose che voi umani non potete immaginarvi”

Romeo, er mejo der Colosseo

gif-1

di Chiara Varese

Gattari di tutto il mondo, unitevi. E soprattutto mettetevi comodi, perché avete una scusa per restare a casa con il vostro felino acciambellato sulla pancia anche l’ultimo dell’anno.
Il 31 dicembre tornano sul piccolo schermo Duchessa e i suoi gattini, ma soprattutto Romeo, il randagio dal cuore d’oro che ha conquistato generazioni di spettatori in tutto il mondo.

Continua a leggere “Romeo, er mejo der Colosseo”

Marcello Mastroianni: un anti-divo per scelta

bellantonio-1960-mastroianni

di Cristina Colet

Nel ventennale dalla morte di Marcello Mastroianni, ripensando alla sua figura attoriale, all’icona di stile e al divo ricorrono prepotentemente etichette come latin lover, dongiovanni, seduttore, che lui ha sempre rifiutato cercando negli anni di consolidare l’immagine di anti-divo, calandosi rispettivamente nei ruoli di “cornuto contento” in Divorzio all’italiana (P. Germi, 1961), di impotente ne Il Bell’Antonio (M. Bolognini, 1961), di “casanova fallito” in Casanova ’70 (M. Monicelli, 1965), ingrassando, imbruttendosi, non temendo di scalfire agli occhi del pubblico l’ideale di bellezza maschile italiana. Mastroianni credeva nel mestiere di attore che faceva con grande umiltà e serietà, la sua carriera vanta oltre 160 film e tra questi vi proponiamo alcune delle sue interpretazioni più significative: Continua a leggere “Marcello Mastroianni: un anti-divo per scelta”

Gremlins. A Natale siamo tutti più … cattivi!

gremlinsdi Matteo Merlano

Tre sono le regole imprescindibili a cui attenersi quando si ha a che fare con un tenero mogwai.
Mai esporlo alla luce forte, in particolare quella del sole, lo ucciderebbe.
Mai farlo bagnare e la più importante, mai dargli da mangiare dopo mezzanotte.

Continua a leggere “Gremlins. A Natale siamo tutti più … cattivi!”

Rogue One. A Star Wars Story. Alle origini della speranza

di Matteo Merlano

Tanto tempo fa in una galassia lontana, lontana.. L’incipit non ha bisogno di presentazioni. Schermo nero, scritta azzurra e si parte per viaggi interstellari che hanno fatto sognare generazioni di spettatori in quasi quarant’anni di mitologia contemporanea che risponde al nome di Star Wars. Continua a leggere “Rogue One. A Star Wars Story. Alle origini della speranza”