Quelle 3 cose da (ri)scoprire su Bob Dylan

di Marzia Allietta

Io non sono qui, uno dei biopic più anomali e suggestivi degli ultimi anni, torna al cinema con una serata assolutamente eccezionale. Cosa succede quando la magistratura balla il rock’n’roll al volume che merita? A far incontrare Bob Dylan e il procuratore della Repubblica Armando Spataro sono stati gli anni ’70 e Radio Taranto, a raccontare com’è andata questa “insana e acritica passione” ci pensa “Carta Bianca a…”, lunedì 6 marzo al cinema Romano. Nel frattempo, gustatevi tre squisiti dettagli sulla vita di Bob Dylan che (forse) vi erano sfuggiti.

Continua a leggere “Quelle 3 cose da (ri)scoprire su Bob Dylan”

Annunci

Rileggendo “I’m Not There” di Todd Haynes

“(…) Se Dylan può dire che ‘quando mi sveglio sono una persona, e quando vado a dormire so con certezza di essere qualcun altro’, allora perché non scomporne vita, passioni e idee in tanti personaggi diversi, affidando ad ognuno il compito di raccontarne e di illustrarne un aspetto particolare? (…) Un omaggio pieno d’amore e di citazioni non sempre facilissime da decifrare (…) illuminato da un gruppo d’attori in stato di grazia, su cui svetta una straordinaria Cate Blanchett (…)” [Paolo Mereghetti, Corriere della Sera, 5/9/2007]

Continua a leggere “Rileggendo “I’m Not There” di Todd Haynes”

Klaus Kinski – La follia e il genio

di Cristina Colet

In occasione della serata Aiace-Carta Bianca e la proiezione di Nosferatu, il principe della notte (Nosferatu, Phantom der Nacht, 1979) in cui torna nuovamente all’azione la coppia Klaus Kinski-Werner Herzog riproponiamo alcuni estratti tratti dal documentario Kinski, il mio nemico più caro (1999), documentario che lo stesso Herzog realizzò per commemorare l’uomo e l’attore Kinski che gli ha dato nel corso della loro lunga collaborazione (ben 5 i film realizzati insieme) non pochi grattacapi.

Continua a leggere “Klaus Kinski – La follia e il genio”

King vs Kubrick, Shining e la poca luccicanza tra i due Maestri

di Matteo Merlano

Provate ad immaginare cosa sarebbe potuta essere una chiacchierata di pre-produzione del film cult Shining tra l’autore del romanzo, Stephen King, e il regista dell’adattamento Stanley Kubrick, nomi che di certo non hanno bisogno di essere presentati. Ma fate una sforzo di fantasia e vedetevi la scena: una stanza in penombra, i due seduti agli estremi di un lungo tavolo che si fissano con i loro sguardi poco rassicuranti e cercano di comunicare senza aprir bocca, tramite lo shining, la luccicanza appunto. Visioni surreali a parte, è noto come tra i due non scorse buon sangue fin dalla lavorazione dell’adattamento. Continua a leggere “King vs Kubrick, Shining e la poca luccicanza tra i due Maestri”

Quando il “quarto potere” si scontra col primo, intervista a Mimmo Candito

di Elisa Carbone

“A che servono i giornalisti, tanto quello che voglio sapere lo posso trovare su Internet”, “Non si può credere a ciò che scrivono i giornalisti, loro cambiano tutto come gli pare e piace.”

Quante volte sentiamo frasi del genere anche dai più acculturati?

Trovarsi di fronte ad un Giornalista come Mimmo Candito, per una persona che vorrebbe intraprendere questo mestiere e che sente (o legge) almeno una volta a settimana opinioni come quelle in esempio, è una boccata di ossigeno, un ricordare e ricordarsi perché credere in questa professione (se svolta con tutti i crismi necessari). Continua a leggere “Quando il “quarto potere” si scontra col primo, intervista a Mimmo Candito”

WERNER HERZOG E LA GRANDE ESTASI MUSICALE DI NOSFERATU

di Alessandro Amato

In un recente libro-intervista a cura di Paul Cronin, Werner Herzog ha affermato: «Molti trovano strano che la musica possa essere l’influenza principale di un regista, eppure a me sembra abbastanza naturale». Non si parla specificatamente di Nosferatu. Il principe della notte (1979), ma è evidente che il discorso può adattarvisi senza troppe forzature. Ricca e composita è infatti la partitura di quel film, tanto da poterla rapidamente analizzare nelle sue componenti con vantaggio. Continua a leggere “WERNER HERZOG E LA GRANDE ESTASI MUSICALE DI NOSFERATU”